Archives for alimentazione gatto

Come nutrire il vostro gatto: i si e i no

untitled_gatto_ciboIl cibo per i gatti è ovviamente uno dei bisogni fondamentali dei gatti e deve essere proposto dal padrone. Penso che siamo tutti d’accordo nel dire che si tratta del bisogno numero uno degli animali e che il tipo di cibo con cui lo nutrite rifletterà il contenuto nutrizionale dell’assunzione di cibo.

Dobbiamo nutrire i nostri animali con cibo nutriente in maniera tale che possano crescere bene e senza malattie. Ci sono delle linee guida da ricordare, come ad esempio fornire al vostro gatto una dieta bilanciata e per quanto possibile non lasciarlo mai troppo senza acqua. Allora quali sono le altre cose da ricordare? Quei suggerimenti che ci aiutano a evitare di nutrire il gatto nel modo sbagliato?

* Evitare di dare al gatto pasti che includono sottoprodotti come “carne e/o farina di ossa”,o comunque di “origine animale” o che contengano zuccheri aggiunti. Non sarebbero buoni per loro, e anzi sarebbero alquanto inutili.
* Non dar loro cibo che includa farina di mais come riempitivo.
* Evitare di dare pasti che contengono più del 50% di riempitivi a base di carboidrati.
* E’ altamente sconsigliato il cibo con troppi conservanti.
Questi suggerimenti devono essere annotati in quanto se non si sa cosa comprare per il proprio gatto allora si finirà per dargli il cibo sbagliato.

Allora cosa è buono per i gatti?
Tenete sempre conto dei bisogni nutrizionali fondamentali del vostro gatto. Questi includono proteine da una fonte animale (carne, pesce o pollo), Taurina, un amminoacido essenziale, alcune vitamine, minerali, enzimi, e acidi grassi, oltre naturalmente all’acqua.
I gatti hanno bisogno di carboidrati?
Beh sicuramente non nella quantità necessaria per gli esseri umani. Non dobbiamo completamente evitare i riempitivi a base di carboidrati, specialmente nel cibo per gatti in scatola, ma dobbiamo verificare che non eccedano il 50 percento.  Un importante suggerimento è quello di fornire al vostro gatto un’alimentazione varia; i gatti si annoiano facilmente se date loro sempre la stessa cosa. E se questo accade l’appetito diminuirà e quindi ne soffrirà la nutrizione del gatto nel suo insieme.
Speriamo che questi piccoli suggerimenti vi possano aiutare davvero a scegliere il giusto cibo per i vostri gatti.
E godetevi il vostro animale.

I gatti ed il diabete felino

I gatti sono uno degli animali domestici più diffusi in America. Sono animali adorabili, capaci di farvi compagnia per molti anni. Come gli altri animali, a volte i gatti si possono ammalare. Ci sono numerose malattie che i gatti possono contrarre, ed una di queste è il diabete felino. Il diabete felino è una malattia seria, tuttavia può essere curata adeguatamente da un veterinario.

Il diabete è più comune negli essere umani che nei gatti o in altri animali. La causa del diabete è di fatto abbastanza semplice. Viene trovato zucchero, o glucosio, nel sangue.Il livello di zucchero nel sangue dell’animale è tenuto sotto controllo dall’ormone dell’insulina che viene prodotto dal pancreas. Quando il pancreas non produce abbastanza insulina è colpa del diabete.

I sintomi del diabete felino possono cambiare. I sintomi più comuni includono un aumento dell’urina e un conseguente aumento della sete. Altri sintomi del diabete felino possono essere perdita di appetito, perdta di peso e un impoverimento della consistenza del pelo. L’aumento di sete è facile da individuare in quanto noterete la ciotola dell’acqua spesso vuota durante il giorno.

Se non cominciate subito una cura per il diabete, il vostro gatto diventerà inattivo, vomiterà regolarmente e potrebbe anche entrare in coma. D’altro canto, se cominciate a curarlo per tempo, il gatto potrà quasi sicuramente condurre una vita normale e sana. Tenete conto che la cura non dura un giorno – richiede tempo e dedizione.

I gatti che hanno il diabete felino hanno bisogno di mangiare ogni giorno alla stessa ora. Inoltre sarebbe meglio che non uscissero troppo. Se il vostro gatto ha il diabete dovrete fargli delle iniezioni di insulina una o due volte al giorno: la dose e la frequenza delle iniezioni di insulina vi saranno comunicate dal veterinario dopo che lo avrà visitato.

Prima di fare al vostro gatto l’iniezione di insulina, assicuratevi che abbia mangiato qualcosa, se non ha mangiato e gli fate ugualmente l’insulina potrebbe avere uno shock glicemico.  La stessa cosa potrebbe accadere per una dose di insulina troppo elevata. Un attacco di ipoglicemia può essere davvero pericoloso e deve essere evitato ad ogni costo. Se il gatto ha un calo glicemico e non siete nelle vicinanze potrebbe addirittura morire.

Se dovete fare al vostro gatto iniezioni di insulina a causa del diabete felino, dovete sempre tenerlo sotto controllo dopo le iniezioni. Dopo un periodo di cura il veterinario potrebbe decidere di ridurre la quantità di insulina. Anche se la cura dovrà durare tutta la vita il vostro gatto potrà comunque vivere una vita quasi normale.