Privacy e Politica dei cookies

Il nostro sito utilizza i Cookies: alcuni sono essenziali per far funzionare il sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il sito, acconsenti all'utilizzo di questi Cookies. Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa ( Clicca qui )
Website Price | Website Worth Calculator - Domain Value Estimator

Curare l’alito cattivo nei gatti

I proprietari di gatti sanno per certo che un alito cattivo nei gatti può essere davvero terribile. Non è poi molto diverso dall’alito cattivo negli esseri umani, in quanto entrambi i problemi sono causati da batteri che si trovano nella bocca che rompono le proteine e le portano verso il basso rilasciando i composti di zolfo nell’aria.   L’odore dello zolfo è già molto sgradevole di per sé, per questo l’alito che lo contiene è altrettando maleodorante. Il batterio che provoca alito cattivo nei gatti è di solito associato ala formazione di tartaro attorno ai denti. Il tartaro è di colore giallo, ed è di solito formato da batteri, cibo e minerali. 

Per curare il vostro gatto dall’alito cattivo dovete rimuovere la formazione di tartaro. Esistono diversi cibi per gatti creati per ridurre la formazione di tartaro, molti di essi contengono enzimi che letteralmente lo dissolvono. Esistono anche dei giochi che aiutano a eliminarlo e prevenirlo. Se la formazione di tartaro è molto avanzata allora sarebbe il caso di sottoporre il gatto ad una pulizia dei denti professionale. Una volta rimosso il tartaro, l’alito cattivo sparirà. 

Potreste essere in grado di pulire da soli il tartaro dai denti del vostro gatto. Esistono numerosi dentifrici per animali in diversi gusti. Dovrete procurarvi uno spazzolino meccanico in quanto il movimento è importantissimo per rimuovere il tartaro. I dentifrici che contengono enzimi scioglieranno il tartaro e aiuteranno a curare l’alito cattivo. Se cominciate presto a spazzolare i denti del vostro gatto, potrete virtualmente eliminare qualunque tipo di formazione di tartaro che potrebbe portare ad alito cattivo. 

Alcuni batteri che portano alla formazione di tartaro si trovano nel cibo del vostro gatto. Quando lo alimentate fate sempre attenzione che il cibo che consuma non contenga troppi batteri. Se comprate cose salutari e lo nutrite solo con cibi sani, aiuterete tantissimo il suo alito. Quando date al gatto un gioco, assicuratevi che sia progettato per aiutarvi con il tartaro. Quando il gatto finisce di mangiare potete lavargli i denti o sciacquargli la bocca. In questo modo terrete i batteri lontani dalla sua bocca prima che abbiano il tempo di depositarsi sui denti. 

Alcune volte i gatti possono avere un cattivo odore in bocca che non deriva dal tartaro o alito cattivo in genere. In questi rari casi, può trattarsi di una malattia epatica o renale. Se notate alito cattivo e non si tratta di tartaro, portate il vostro gatto dal veterinario. Anche se potrebbe essere qualcosa che ha a che fare con il tartaro, meglio prevenire che curare. Il vostro veterinario può aiutarvi a individuare il problema, dirvi qual è la causa e come poterlo risolvere.