Archives for August 2013

Allergie inalatorie in cani e gatti

Sintesi: Numerosi oggetti dell’ambiente possono essere inalati dagli animali e scatenare reazioni allergiche in cani e gatti. Questi oggetti inducono le cellule degli animali a rilasciare sostanze come le istamine. Con l’istamina comincia l’irritazione.

Gli oggetti presenti nell’ambiente che causano questo tipo di allergie vengono chiamati allergeni. Alcuni esempi di questi allergeni sono i seguenti:

· Polline dalle piante fiorite circostanti · Polveri accumulate in numerose aree del …

Parole chiave: Medicine per animali, farmaci per animali

Corpo dell’articolo: Numerosi oggetti dell’ambiente possono essere inalati dagli animali e scatenare reazioni allergiche in cani e gatti. Questi oggetti inducono le cellule degli animali a rilasciare sostanze come le istamine. Con l’istamina comincia l’irritazione.

Gli oggetti presenti nell’ambiente che causano questo tipo di allergie vengono chiamati allergeni. Alcuni esempi di questi allergeni sono i seguenti:

· Polline dalle piante fiorite circostanti · Polveri accumulate in numerose aree della casa · Acari e simili creature minuscole che sopravvivono e vivono nella polvere · Muffe, funghi e altre simili forme vegetali. Le loro spore possono essere inalate dagli animali

A seguito dell’esposizione ai summenzionati allergeni gli animali mostreranno diversi sintomi. Fra i cani, i sintomi maggiori sono:

· Prurito irrefrenabile alla faccia e alle zampe · Altro prurito e irritazione in numerose parti del corpo · Presenza di piaghe e perdite di liquido · Perdita di pelo

Fra i gatti, i sintomi da allergie inalatorie sono:

· Prurito diffuso · Prurito insopportabile su faccia, collo e cosce · Infiammazione e piaghe in diverse parti del corpo · Perdita di pelo

Quando si manifestano questi sintomi, specialmente in alcune stagioni, come primavera ed estate, è molto probabile che i cani e i gatti siano affetti da allergia da polline. Per determinare in maniera precisa la presenza di allergie inalatorie, bisogna portare gli animali dal veterinario. Il veterinario condurrà un’analisi della pelle per scoprire se, di fatto, il cane o il gatto soffrono di allergie inalatorie. Alcuni animali effettuano anche un esame del sangue, ma i risultati di questo tipo di test sono spesso incerti.

La migliore cura è la prevenzione per evitare che l’allergia peggiori ulteriormente. Cioé, bisogna rimuovere la fonte di allergeni. Alcune volte la cosa può essere semplice se gli allergeni sono polveri e gli acari che vivono in essa. Una buona pulizia è tutto ciò che il padrone dell’animale deve fare. Ma alcune volte, rimuovere gli allergeni può essere difficile. Ad esempio, rimuovere la pianta in fiore non è fattibile.

Pertanto, i padroni ricorrono ad altri trattamenti. Due di questi trattamenti per le allergie sono:

· Farmaci antiprurito  – Questi farmaci sopprimono la produzione di istamine. Possono essere assunti per via orale o strofinate delicatamente sulla parte irritata.

· Punture per le allergie – Possono rendere l’animale meno sensibile alla presenza di allergeni. Possono essere somministrate dal veterinario.

Non tutti i gatti e i cani soffrono di allergia quando vengono esposti a polline o ad altri allergeni che si inalano. Il motivo può essere ereditario. Oppure altri animali hanno caratteristiche genetiche che predispongono ad avere allergie.

 

Cure per la filariosi

Come la maggior parte dei padroni dei gatti sanno, le cure per la filariosi nei cani e nei gatti non sono le stesse. Mai, in nessuna circostanza, puoi somministrare al tuo gatto una cura per filariosi destinata ad un cane – o vice versa. Anche se possiedi sia un cane che un gatto, devi sempre somministrare ad ognuno farmaci appositi per la proprio specie.

In qualunque modo guardi la situazione, la cura per la filariosi non è facile. Il tuo obiettivo è quello di liberarti della filariosi, sebbene ci siano diversi fattori che devi considerare. La prima cosa da fare è portare il tuo gatto dal veterinario, in quanto sarà in grado di condurre delle analisi per determinare a che livello l’animale è infestato da filariosi. Può anche scoprire in che modo i parassiti stanno influenzando il tuo gatto e se il tuo gatto può sopportare gli effetti collaterali che il trattamento medico può comportare.

La filariosi è una condizione molto seria, in quanto i parassiti infestano le aree vitali attorno al cuore del gatto. Anche la cura può essere seria, specialmente se qualcosa va male. Tuttavia i veterinari sono preparati ad avere a che fare con la filariosi sia nei cani che nei gatti. Anche se puoi comprare la cura nel tuo negozio per animali di fiducia, devi sempre consultare il tuo veterinario prima di dare qualunque cosa al tuo animale.

Curare i tuoi gatti dalla filariosi potrebbe non necessitare alcun medicinale, in quanto è estremamente difficile curare i gatti. Anche gli insetti che muoiono hanno effetti collaterali, e spesso la conseguenza è il fatto che più di 1/3 dei gatti curati finiscono per avere seri problemi. I parassiti che stanno morendo possono annidarsi nelle arterie del cuore, che sono già infiammate a causa dei parassiti presenti. Quando un parassita annidato comincia a decomporsi, può portare a problemi molto seri. Gli animali che sono infestati da filariosi possono aver bisogno di trascorrere del tempo in ospedale per garantire che siano curati nella maniera adeguata.

Alcuni gatti potrebbero non essere in grado di prendere alcune medicine per la filariosi. A seconda degli effetti collaterali e di come i farmaci influiscono sul gatto, alcune razze potrebbero non essere in grado di prendere le medicine migliori. Per determinare le migliori opzioni di cura per il tuo gatto, il veterinario avrà bisogno di effettuare numerose analisi. Dopo aver portato a termine le analisi il veterinario sarà in grado di dirti quali sono le opzioni di cura migliori.

Con tutte le malattie, la prevenzione molto migliore e più sicura della cura. Parla con il tuo veterinario quale farmaco per la prevenzione della filariosi è il migliore. Il tuo veterinario può dirti cosa devi prendere, e come utilizzarlo. In questo modo, puoi evitare il che il tuo animale prenda la filariosi – ed i seri effetti collaterali e i problemi che mettono a rischio la vita ad essi abbinati.

 

L’Allergia alle pulci in cani e gatti

Sintesi: I cani e i gatti possono soffrire di allergia a causa della presenza di pulci. La causa identificata è la saliva delle pulci, specialmente quando la pulce morde e penetra nella pelle del cane o del gatto. Poiché le pulci si moltiplicano rapidamente e non lasciano volontariamente il corpo dell’animale, l’allergia alle pulci dura molto tempo.

Ci sono dei sintomi che avvertono il padrone che l’animale ha problemi di allergia alle pulci. Alcuni sintomi mostrati dai cani sono leggermente diversi da …

Parole chiave: Medicine per animali, cane, gatto

Article Body: I cani e i gatti possono soffrire di allergia a causa della presenza di pulci. La causa identificata è la saliva delle pulci, specialmente quando la pulce morde e penetra nella pelle del cane o del gatto. Poiché le pulci si moltiplicano rapidamente e non lasciano volontariamente il corpo dell’animale, l’allergia alle pulci dura molto tempo.

Ci sono dei sintomi che avvertono il padrone che l’animale ha problemi di allergia alle pulci. Alcuni sintomi mostrati dai cani sono leggermente diversi da quelli dei gatti. Ma in generale, i sintomi dell’allergia da pulci sono prurito continuo, perdita di pelo, presenza di piaghe e depressione improvvisa e inspiegabile.

Fra i cani, i sintomi specifici sono:

· Massiccia perdita di pelo · Presenza di piaghe gonfie e rosse · Irritazione e graffi in alcune aree come ad esempio

o Sulla coda o Sul dorso o Sulle zampe posteriori o La regione dell’inguine, che è un’area sensibile fra le zampe posteriori

Fra i gatti, i sintomi dell’allergia alle pulci sono:

· Prurito e graffi costanti in varie parti del corpo · La formazione di croste dolorose nelle aree sensibili come:

o Collo o Muso o Inguine o Corpo principale

Per la diagnosi dell’allergia alle pulci non sono più necessarie analisi della pelle e del sangue. La mera presenza di pulci indica che il cane è affetto da questa allergia. Il padrone può persino cercare le pulci da solo nel pelo del cane o del gatto. Le pulci sono insetti parassiti che si nutrono del sangue dei loro ospiti. Sono piccole ma possono causare irritazioni molto potenti. Sono di solito di colore nero, il che le rende più difficili da individuare soprattutto se il pelo dell’animale è scuro anch’esso.

Le pulci si muovono velocemente. Questo rende impossibile prenderle singolarmente. Spargono i loro escrementi su tutto il corpo dell’animale e questo peggiora l’irritazione della pelle. Gli escrementi delle pulci sembrano polvere nera quando asciutti. Quando sono bagnati invece hanno il tono rossiccio del rame vecchio.

Fortunatamente, esistono metodi sperimentati per rimuovere le pulci e permettere all’animale di guarire dall’allergia.

· Utilizzare pettini per le pulci – Questi attrezzi possono essere acquistati da qualunque negozio di accessori per animali o dal veterinario. I pettini per le pulci sono progettati in maniera tale da tirare via sia le pulci che i loro escrementi dal pelo dell’animale.

· Fare il bagno o immergere l’animale in una soluzione raccomandata – La soluzione di solito è un misto di acqua ed un detergente raccomandato dal veterinario. Il detergente uccide immediatamente le pulci liberando la loro presa sulla pelle.

Il padrone le vedrà galleggiare morte nella soluzione del bagno. La soluzione potrebbe anche diventare rossastra a causa della presenza di molti escrementi delle pulci.

· Pulire l’ambiente – Una buona pulizia generale vi farà liberare della fonte delle pulci. Pulire l’animale non basterà ad evitare la ricomparsa dell’allergia. Anche l’ambiente va pulito.

· Applicare farmaci anti prurito – Questi farmaci possono essere somministrati oralmente o attraverso applicazione diretta sull’area interessata. Ridurranno il prurito e preverranno il diffondersi ulteriore dell’infezione provocato dal grattarsi.

 

Il legame fra gatti e bambini

untitledI gatti sono famosi per il sollievo che possono dare ai loro padroni. Se siete genitori sappiate che, fra i numerosi benefici che i gatti possono dare alle persone, la loro presenza per i vostri bambini sarebbe molto positiva; porterebbe davvero al benessere dei vostri bambini.

Crescere avendo un gatto in casa è davvero ottimo per il vostro bambino. Un modo diverso di imparare il rispetto per gli animali e l’importanza dell’affetto. Comprargli un gatto come regalo renderebbe felice il vostro bambino. Quando lo fate, cercate di dare al vostro bambino qualcosa che non sia temporaneo.

Se state cercando dei suggerimenti su come tirare fuori il meglio del gatto e del bambino, questo articolo può essere molto utile.

* Mostrate al bambino il modo migliore per prendere i gatti. I bambini si esaltano facilmente e quindi potrebbero non essere in grado di maneggiare i gatti nel modo giusto. Il vostro ruolo è quello di insegnargli/le il modo giusto di prendersi cura del gatto.  Con questo, non solo gli/le insegnerete l’attenzione per i gatti, ma molto di più.

* Siate una guida, specialmente se è la prima volta che vostro figlio ha un animale. Spiegate a vostro figlio perché un nuovo animale si mantiene a distanza in quanto a volte potrebbe non capirlo.

* Parlategli/le dei gatti. In questo modo gli/farete capire alcune importanti caratteristiche dei gatti; questo farà migliorare la sua capacità di prendersi cura dei gatti.

* Non incoraggiate il vostro bambino a fare dei giochi violenti con i gatti, potrebbe comportare dei rischi. I gatti potrebbero trovarlo un atteggiamento ostile e potrebbero usare le zampe o altre parti del corpo per far del male al vostro bambino. Fate uso di giochi per gatti, sarà meglio che giocare con il gatto in maniera improvvisata.

* Lasciate che il vostro bambino capisca l’importanza del sonno ed i modi in cui anche lui può aiutare il gatto a dormire.

* Ricordate al vostro bambino quanto sia importante non far stare i gatti sempre in casa. Per mantenere il loro gatto al sicuro, è essenziale che i bambini imparino a proteggere i loro animali da qualunque incidente spiacevole.

Queste sono cose che dovete ricordare per costruire e mantenere un rapporto con una possibile fonte di crescita emotiva.